--- COMUNE DI SONA ---

Piano di Azione della qualitą dell'aria dei Comuni ricadenti nell'area metropolitana di Verona


Il problema dell’inquinamento atmosferico determinato sia da fattori antropici (impianti industriali, traffico veicolare, impianti di riscaldamento civile, ecc.) che naturali, rappresenta oggi un argomento di grande interesse ed attualità che le amministrazioni pubbliche si trovano a dover affrontare, non senza difficoltà legate alle risorse tecniche ed economiche a loro disposizione, per cercare di ricondurre i valori di concentrazioni delle emissioni nei limiti di legge.
Per raggiungere l’obiettivo di contenere il livello di inquinamento presente nel Comune di Sona,  nel 2008 l’Amministrazione Comunale insieme ad altri 17 Comuni dell’area metropolitana del Comune di Verona, agli enti istituzionali preposti al controllo dello stato dell’ambiente (Arpav di Verona, Ulss 20) e all’Università di Trento -  Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale, ha aderito ad un accordo di programma per le attività relative alla redazione del piano di Azione e Risanamento della Qualità dell’Aria, documento previsto in adempimento alla normativa regionale.
Il Piano di Azione redatto dall’Università degli Studi di Trento, alla luce dei dati ed informazioni relative alle criticità ambientali e alle fonti di pressione ambientale acquisite da ciascun comune, contiene una serie di azioni ed interventi di carattere strutturale ed immediato, a breve e a lungo termine, che i Comuni aderenti sono tenuti ad approvare ed attuare compatibilmente con le proprie risorse, dotazioni ed esigenze; l’efficacia di dette azioni, finalizzate al raggiungimento di una riduzione del livello di inquinamento per una migliore qualità dell’aria, verranno monitorate e valutate da parte degli organi tecnici di controllo (Arpav ed Ulss).
Con deliberazione di Giunta Comunale n. 168 del 22.12.2010 è stato adottata:
Il suddetto Piano, è stato successivamente approvato dalla Commissione Tecnica della Provincia di Verona nel 2012 e quindi a tutti gli effetti reso attuativo.
Nell’ottobre del 2014, quale provvedimento emergenziale finalizzato alla riduzione ed al contenimento del livello di inquinamento dell’aria nel periodo invernale-primaverile, è stata emanata l’ordinanza R.G. n. 88 con la quale sono state stabilite nei confronti dei cittadini, talune azioni volte al contenimento delle emissioni in atmosfera nonché le iniziative programmate dall’Amministrazione comunale per sensibilizzare e coinvolgere l’opinione pubblica e le scuole nei progetti di carattere ambientale e di valorizzazione delle bellezze naturali che il nostro territorio offre.