--- COMUNE DI SONA ---

Co.Bit S.r.l. - Informazioni generali

Con determinazione n. 4773/15 del 22 dicembre 2015, la Provincia ha approvato il progetto per la realizzazione di un impianto in loc. Morsara (tra Lugagnano e Sona) per il recupero, la vagliatura, la cernita e lo stoccaggio di rifiuti inerti non pericolosi presentato dalla ditta “Co.Bit S.r.l.” nel Comune di Sona.
clicca e visualizza la planimetria dell'impianto
clicca e visualizza la Determinazione n. 4773-2015 della Provincia di Verona

Si tratta di un impianto destinato al recupero dei rifiuti inerti (materiale cementizio e bituminoso, laterizi, mattonelle, ceramica, pietrisco, scarti di sabbia ed argilla, roccia, ecc…) derivanti dall’attività edilizia e da lavori stradali che si basa sulla frantumazione di detti materiali senza ricorso ad alcun processo chimico-biologico; i materiali ottenuti (inerti) sono destinati all’impiego per la realizzazione di sottofondi ed opere stradali, mentre le frazioni estranee (pezzi di legno, materiale plastico, sfridi di vetro, ferro, ecc…) derivanti dalle operazioni di selezione e cernita, sono recuperate in cassoni a tenuta per essere successivamente conferiti in impianti di recupero/trattamento autorizzati.
L’impianto come indicato nel progetto presentato dalla ditta ed autorizzato dalla Provincia (determinazione n. 4751/10 del 15.09.2010), prevede oltre alle strutture destinate alla frantumazione e vagliatura dei materiali in entrata alla struttura, un apposito impianto di trattamento delle acque meteoriche di dilavamento dei piazzali ove è prevista l’attività, per contenere e ridurre al minimo gli impatti sull’ambiente; sono inoltre previste opere di mitigazione (barriere di terreno naturale e siepi) quale sistema per il contenimento delle emissioni di polveri prodotte durante l’attività.
Alla luce delle suddette autorizzazioni, la ditta ha provveduto all’ultimazione dei lavori e ad inviare alla Provincia domanda di autorizzazione all’esercizio definitiva dell’impianto.
Con determinazione del Dirigente del Settore Ambiente della Provincia N. 4980/16 del 29.12.2016, veniva rilasciata alla ditta, l’autorizzazione, con validità fino al 28 dicembre 2021, per l’esercizio dell’impianto di recupero rifiuti inerti non pericolosi.