--- COMUNE DI SONA ---

SCUOLA ELEMENTARE LUGAGNANO

Dopo più di cinquant’anni in costruzione una nuova scuola elementare per Lugagnano

L’estate non è sinonimo di vacanza per la Giunta comunale di Sona che in agosto ha approvato il progetto definitivo-esecutivo per la realizzazione di una nuova scuola elementare per Lugagnano moderna e ad altissima efficienza energetica. Un intervento di quasi 4 milioni di euro, raro in questo periodo per l’Italia.
“L’attuale edificio delle scuole elementari di Lugagnano ha più di cinquant’anni di età – dichiara il Sindaco Gianluigi Mazzi –. La scuola è una delle nostre massime priorità come Amministrazione e stiamo mettendo in atto una serie significativa di interventi. Non appena è stato possibile avere a disposizione somme sufficienti le abbiamo investite nell’edilizia scolastica: ad esempio, l’adeguamento antisismico per la scuola dell’Infanzia di Sona, per più di un milione di euro e adesso per costruire una nuova scuola elementare per quasi 4 milioni di euro a Lugagnano, la frazione più popolosa che con quasi nove mila abitanti ha particolari e forti esigenze. Così, i nostri uffici hanno letteralmente lavorato senza interruzioni né vacanze per arrivare a far partire il bando di gara entro fine agosto. Un ringraziamento a tutti i collaboratori tecnico-amministrativi e al progettista Architetto Fabio Dal Barco.”
“L’edificio rappresenta l’inizio della nostra idea di polo scolastico – osserva il Sindaco: si tratta del primo stralcio che permetterà di ospitare 12 sezioni del triennio delle elementari, così che le classi terze, quarte e quinte possano essere trasferite dall’attuale sito della Silvio Pellico. L’investimento è importante, quasi quattro milioni di euro. È ovviamente nostra intenzione concludere la costruzione in futuro anche per le classi prime e seconde, non appena troveremo i fondi necessari. Ci stiamo lavorando!” conclude il Sindaco.
La scuola elementare (primaria di primo grado) si configura nell’ambito di una visione più ampia per la futura previsione di un polo scolastico collocato a sud-ovest rispetto degli attuali plessi costituiti dalla scuola media (primaria di secondo grado) “A. Frank” e dal nido “Sull’Arcobaleno” e confinerà a nord con Via Carducci ed a Sud con una lottizzazione di prossima realizzazione. Sono previsti due parcheggi; uno più ampio pubblico aperto a tutti ed un parcheggio più piccolo riservato al personale docente che fruisce al polo scolastico.
Particolare attenzione è stata data alla sostenibilità ambientale ed energetica della scuola al fine di ottenere elevato confort, efficienza energetica e riduzione delle emissioni di anidride carbonica. Tra le tantissime caratteristiche innovative, come ad esempio un ampio utilizzo della domotica per regolare automaticamente temperatura, luce, flusso d’aria, è previsto anche un consistente impianto fotovoltatico che rende indipendente l’edificio per più del 50% dell’energia elettrica utilizzata che sommato all’efficienza delle murature porta questo edificio ad usare meno di un decimo dell’energia utilizzata per le Silvio Pellico. “La progettazione è stata condotta secondo il protocollo CasaClima in particolare ottenendo la certificazione in classe A mentre per la normativa nazionale siamo in A4, – osserva l’Arch. Dal Barco - curando molto involucro edilizio allo scopo di evitare i ponti termici e minimizzare quindi anche i consumi energetici. In questo modo è stato possibile ridurre al minimo gli impianti e ricorrere all’utilizzo di fonti energetiche alternative.”
“Stiamo scrivendo una pagina nuova per il Comune e Lugagnano in questo caso progettando per il futuro e per chi verrà dopo di noi – ammette il Sindaco Gianluigi Mazzi -. Questa è l’Amministrazione che ci piace: poche parole e tanti fatti”.