--- COMUNE DI SONA ---

Lavori sulle strade per 750mila euro. Ai cittadini chiediamo pazienza per i disagi

“Raccogliendo svariate segnalazioni in merito alla carenza di segnaletica orizzontale, in modo particolare a San Giorgio in Salici, - spiega l’Assessore alle Manutenzioni Gianfranco Dalla Valentina - è doveroso portare a conoscenza della cittadinanza alcuni aspetti forse poco conosciuti degli investimenti fatti da questa Amministrazione, con particolare riferimento alla sicurezza stradale, alla manutenzione del manto stradale e alla segnaletica orizzontale.”
Il Comune di Sona ha un’estensione di oltre 42 kmq e oltre 250 km di strade. Sul territorio gravano alcune strade provinciali, dove capita frequentemente che l’Amministrazione debba intervenire in sostituzione dell'Ente Provincia, come accaduto in occasione del maltempo di sabato 10 dicembre.
“Su questo patrimonio stradale – continua Dalla Valentina - questa Amministrazione ha programmato interventi come nessuna altra precedentemente. Oltre 750.000 € di interventi per rifacimenti del manto stradale e della segnaletica orizzontale. Interventi resi necessari da anni precedenti di pressoché assoluto abbandono, dove per la manutenzione stradale venivano spesi qualche decina di migliaia di euro.”
Molte di queste strade sono quelle di collegamento tra le diverse frazioni, via Terminon tra Sona e San Giorgio, via Platano, via Brolino verso Oliosi, via Rosolotti, via San Rocco e l'elenco è ancora lungo.
“Questa attenzione alla sicurezza stradale non ha fini elettorali – dichiara l’Assessore -: l'Amministrazione ha deliberato questi interventi già a fine novembre del 2015, ben lontani da qualsiasi tornata elettorale.”
L'iter procedurale previsto dalla normativa nazionale ha comportato diversi step che hanno visto la conclusione ad ottobre. Un percorso obbligato, non voluto dall'Ente Comune, ma previste dalla normativa. I lavori sono iniziati immediatamente da Lugagnano a Rosolotti.
“È risaputo però che le asfaltature e le strisce devono essere fatte con condizioni climatiche favorevoli – ammette Dalla Valentina -, quindi l'approssimarsi dell'inverno ha impedito la conclusione dei lavori, che verranno ripresi e conclusi in primavera. Va da sé che trattandosi di strisce, ben poco senso avrebbe avuto tracciare la segnaletica su strade che da lì a qualche mese verranno totalmente rifatte. Solo in quel momento verrà ovviamente rifatta la segnaletica. Noi Amministratori siamo consapevoli dei disagi arrecati da queste situazioni, come pure dei lavori in corso in questi mesi. Siamo anche vicini alla Cittadinanza, alla quale chiediamo di essere, se possibile, vicina a noi, portando un po' di pazienza. Solo se si lavorerà tutti assieme potremmo avere paesi migliori e più sicuri per tutti”.