--- COMUNE DI SONA ---

La sala lettura di Lugagnano diverrà il punto di riferimento di giovani e cittadinanza

Pubblicata il 18/01/2018

L’Assessorato alla Cultura nei prossimi mesi vuol far diventare la Sala Lettura di Lugagnano punto di riferimento per il paese più grande del Comune, estendendone l’orario alla sera e nei giorni festivi, per nuovi e innovativi progetti culturali, sociali e giovanili.
“A quattro anni dall’apertura della Biblioteca di Sona in orari serali e festivi, posso senza alcun dubbio ammettere che si è trattato di un successo senza precedenti – spiega con orgoglio l’Assessore alla Cultura con delega alla Biblioteca Gianmichele Bianco -, se si pensa alle decine di eventi organizzati e alle tantissime persone che hanno partecipato. E ora è venuto il momento di replicare la stessa iniziativa di apertura anche per la Sala Lettura di Lugagnano, il paese più popoloso, offrendone la possibilità di fruizione a chi ha un progetto culturale e sociale per far diventare quel luogo baricentro di iniziative che possano rivitalizzare gli aspetti culturali e relazionali della frazione più grande del Comune”.
Nel 2014 l’Assessorato alla Cultura aveva ampliato l’apertura della Biblioteca di Sona per dare spazio a chi intendeva studiare e fruire di un luogo per incontrarsi. L’idea era fare in modo che la cultura diventasse più accessibile “anche solo per il fatto di stare vicino alle migliaia di libri presenti” dichiara Bianco. Il successo è stato tale che quegli spazi aperti sono poi diventati l’humus per moltissimi altri progetti, come quelli rivolti ai giovani che hanno arricchito e rivitalizzato quei luoghi con iniziative, progetti e azioni di assoluto rilievo.
"La Sala Lettura è l'unico spazio pubblico a disposizione dei cittadini nella frazione più popolosa del Comune, e come tale va valorizzato e potenziato - dichiara Glenda Orlandi, operatrice del progetto ABC.- Nei prossimi mesi intendiamo tenere maggiormente aperto lo spazio, anche in orario serale e nei weekend, proponendo attività culturali e di promozione sociale, a partire dalle istanze dei cittadini: aiuto compiti, lettura delle emozioni, e molto altro. Lo scopo, culturale e sociale, è quello di coinvolgere attivamente la cittadinanza per animare ancora di più la Sala Lettura, seguendo l'esempio della Biblioteca di Sona".
In occasione del nuovo progetto Gutenberg dell'Assessorato alle Politiche Giovanili, in collaborazione proprio con l’Assessorato alla Cultura, intende ampliare l'offerta culturale e relazionale all'interno della Sala Lettura di Lugagnano. Si partirà dando spazio al progetto ABC – Amministratori di Benessere dei Condomini – che ha avuto un impatto di assoluta rilevanza a Mancalacqua e sta per concentrarsi ora nel centro del paese di Lugagnano.
“Un altro esempio concreto di come il progetto ABC, iniziato nel 2014, stia restituendo importanti iniziative a beneficio della comunità - riferisce il Vice Sindaco Simone Caltagirone con delega alle Politiche Sociali e Giovanili -. Molto abbiamo investito in questi anni per il recupero del tessuto relazionale e dell’inclusione sociale e le molteplici risposte ricevute in termini di progettualità, confermano l'importante presenza di risorse umane pronte a rendersi disponibili laddove un’iniziativa miri al benessere della collettività. Siamo sulla strada giusta!"
In quattro anni a Sona è cambiato il modo di fruire della cultura. “Biblioteca aperta extraorario, wi-fi gratuito, bookcrossing con 4000 volumi itineranti per il Comune, casette dei libri nei parchi. Ne abbiamo fatta di strada, e ora la sala di lettura di Lugagnano perché anch’essa diventi punto di riferimento per nuovi e innovativi progetti culturali, sociali e giovanili” conclude Gianmichele Bianco.


Facebook Google+ Twitter