--- COMUNE DI SONA ---

A Sona la prossima apertura del nuovo sportello ULSS REI/SIL (Reddito di Inclusione e Servizio di Integrazione Lavorativa)

Pubblicata il 10/02/2018

Sona diventa un punto di riferimento provinciale per il Sociale e il Lavoro. È di pochi giorni fa la notizia del prossimo insediamento sul territorio di un nuovo sportello REI/SIL (Reddito di Inclusione e Servizio di Integrazione Lavorativa) che vedrà l’impiego di sei nuove risorse dedicate ai Servizi al Cittadino.
“Finalmente possiamo ufficializzare l’iniziativa - ci spiega il Vice Sindaco Simone Caltagirone che ha delega per le Politiche Sociali del territorio -. Sona si afferma ancora una volta Comune in prima linea per le Politiche Sociali. Due le caratteristiche che hanno indotto il Comitato dei Sindaci a favorire il nostro territorio, rispetto ad altre soluzioni, per questa rilevante iniziativa: la posizione geografica (atta a favorire i Comuni limitrofi) e il fatto di avere a disposizione dei locali idonei all’utilizzo richiesto. Infatti – continua Caltagirone - i nuovi sportelli REI/SIL si insedieranno a Sona, in via Roma, al piano terra dell’edificio di proprietà del Comune; edificio che fino a qualche anno fa era occupato dai Servizi Socio-Educativi dell’ULSS. A breve partiranno i lavori di ripristino che vedranno realizzate sei postazioni di lavoro e una sala di attesa per il pubblico; prevediamo l’inizio delle attività entro la primavera.”
Il Comitato dei Sindaci del Distretto 4 (ex ULSS n. 22) è costituita dai Sindaci o loro delegati (Assessori o Consiglieri Comunali) dei Comuni compresi nell’ambito territoriale determinato dalla Regione Veneto (il Distretto 4 comprende 37 Comuni da Malcesine a Isola della Scala). Tra le principali attività del Comitato dei Sindaci è bene ricordare che:
a) adotta il regolamento interno per la disciplina e lo svolgimento della propria attività e di quella dell’esecutivo;
b) elegge i membri dell’Esecutivo
c) partecipa al processo di programmazione socio-sanitaria regionale
d) approva i piani di zona dei servizi sociali elaborati dall’Esecutivo, con le modalità previste dal piano socio-sanitario e assistenziale regionale
e) formula proposte per l’articolazione del territorio ULSS in Distretti Socio-Sanitari
g) esamina il bilancio pluriennale di previsione ed il bilancio di esercizio;
h) verifica l’andamento generale dell’attività dell’Unità Locale Socio-Sanitaria e trasmette le proprie valutazioni e proposte alla stessa ULSS ed alla Regione Veneto.

Di seguito a cosa ci si riferisce per REI e SIL.
REI
Da dicembre 2017 è stato attivato in tutto il territorio nazionale una misura di contrasto alla povertà denominata REI (Reddito di inclusione) di cui Sona, beneficiario di un contributo per l’attivazione del progetto di circa € 680.000 (fondi europei e statali), è Comune capofila per tutto il distretto 4 dell’ULSS 9 Scaligera (37 Comuni dell’Ovest Veronese).
Il progetto REI si compone di due parti: - un beneficio economico erogato mensilmente attraverso una carta di pagamento elettronica a chi possiede requisiti economici (ISEE in corso di validità non superiore a 6 mila euro) e alcuni requisiti familiari (es. presenza di un minore nel nucleo familiare);  - un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà.
Il beneficio è concesso per un periodo massimo di 18 mesi, trascorsi i quali può essere riattivato ma solo dopo un periodo di 6 mesi dalla sua cessazione.
Il progetto personalizzato viene predisposto con la regia dei servizi sociali dei Comuni e coinvolge tutto il nucleo familiare. Prevede l’identificazione degli obiettivi che si intendono raggiungere, dei sostegni che il nucleo necessita, degli impegni da parte dei componenti il nucleo a svolgere specifiche attività (es. attivazione lavorativa, frequenza scolastica, attività formative, tutela della salute, ecc.)     
I nuclei familiari saranno presi in carico da operatori dedicati e finanziati dalla Regione; educatori e assistenti sociali per quanto riguarda le attività di carattere sociale; un operatore esperto del mondo del lavoro per quanto riguarda l’orientamento, lo svolgimento di tirocini, l’attività di formazione lavorativa, ecc.  
Gli operatori sono stati suddivisi in tre sedi nel territorio del Distretto 4 Ovest veronese e per quanto riguarda la sede di Sona, opereranno un educatore, un assistente sociale e un operatore del mercato del lavoro.
Sono stimate circa 300 utenti Rei con una incidenza nella sede di Sona di circa 120 utenti.

SIL
La proposta di intervento non intende rivolgersi solamente alle persone in stato di povertà ma vuole essere la base di un modello di riferimento per le politiche attive del lavoro rivolte alle fasce deboli della popolazione che faticano a trovare una collocazione lavorativa.  A tal fine nella sede di Sona saranno presenti anche gli operatori del Servizio Integrazione Lavorativa (SIL) dell’Azienda Ulss che si occupano dell’inserimento lavorativo degli invalidi civili.   


Facebook Google+ Twitter