--- COMUNE DI SONA ---

Aeroporto Catullo: la relazione dell'andamento della gestione al 31 dicembre 2017

Pubblicata il 19/04/2018

Il Comune di Sona è socio dell’aereoporto "Valerio Catullo" di Verona Villafranca per una quota pari allo 0,127%. Nel corso dell’assemblea ordinaria dei soci del 18 aprile 2018 sono emersi dati significativi e importanti sul suo andamento economico patrimoniale e sull’evoluzione positiva della gestione dello stesso confermata da utili di esercizi, da opportunità e migliorati servizi al nostro turismo ormai decisamente in crescita. Gli aereoporti di Verona e di Brescia nel 2017 hanno movimentato complessivamente 3,1 milioni di passeggeri (+10% rispetto al 2016) e 38,8 mila tonnellate di merci (+34% rispetto al 2016).
"La crescita del traffico passeggeri - interviene l’Assessore Catalano del Comune di Sona - è superiore all’incremento medio del mercato aereoportuale italiano; lo scalo di Verona registra una crescita negli ultimi  tre anni pari a + 9%. Il 2017 conferma la vocazione internazionale dello scalo con uno share del traffico + 66% contro il 31%del domestico e del’1% tra transiti e aviazione generale. I fattori che hanno  caratterizzato questi aumenti – prosegue l’Assessore Catalano – sono  lo sviluppo  della base Volotea, il consolidamento della base Neos, il potenziamento dei mercati dell’Est europeo, la crescita dei voli di lungo raggio e i nuovi voli introdotti nel  corso del 2017. Per quanto riguarda il traffico merci la forte crescita è legata alle attività di SW Italia e Silk Way West Airlines avviate nel mese di marzo 2017 sullo scalo di Brescia.
Dal punto di vista economico, la Società nel 2017 ha raggiunto ricavi pari a € 42,2 milioni con un incremento di € 3, 6 milioni (+9,4%) rispetto all’esercizio precedente proprio grazie all’aumento del traffico. Il risultato netto, pari ad un utile di € 833mila, è in miglioramento di € 637mila rispetto al 2016. La compagine azionaria nel 2017 vede l’uscita della provincia di Vicenza; i soci primari risultano essere Aereogest con una quota del 47,02% e Save Spa con il 40/,82%.
Ricordiamo che in Aereogest i soci sono la Camera di Commercio di Verona, la Provincia di Verona, il Comune di Verona, e la Provincia di Trento. Nel 2017 si è inoltre concluso l’iter di conversione dei Certificati dell’Aereoporto di Verona Villafranca e Brescia Montichiari secondo il regolamento europeo 139/2014: tali certificazioni attestano che l’organizzazione della società concessionaria, le procedure operative e tutte le infrastrutture e gli impianti aereoportuali sono conformi ai requisiti contenuti nel Regolamento Comunitario".
"Il 2017 è stato caratterizzato - conclude infine l’Assessore Catalano – anche dal completamento di importanti investimenti e interventi infrastrutturali di riqualificazione, manutenzione e miglioramento degli impianti delle reti, degli esercizi commerciali e degli spazi destinati ai passeggeri e agli Enti operanti in aereoporto, sempre ponendo attenzione alle soluzioni che garantiscano il risparmio energetico, i livelli di sicurezza e la massima tutela dell’ambiente.
Non rimane che acquistare il biglietto e invitare a scoprire le” rotte” del nostro territorio".


Facebook Google+ Twitter